Come riconoscere un Influencer

Come riconoscere un Influencer (quando ne incontri uno)

Social Media Marketing
tempo stimato di lettura: 5 minuti

Molto del business web contemporaneo comincia ad appoggiarsi sul mercato degli Influencer. O presunti tali. L’Influencer è il nuovo maître à penser contemporaneo, il personaggio capace di persuadere un gran numero di persone solo con la forza delle proprie opinioni. È una gran cosa per chi cerca una pubblicità che riesca a proporsi in maniera organica. Ma non tutti gli Influencer riescono effettivamente a fare seguito. Imparare a riconoscere un Influencer è essenziale per riuscire a fare business in rete. Nella maniera in cui il business va fatto.

Girando per il web, è facile imbattersi in Influencer di tutti i tipi. Ogni Social ha i suoi Influencer e ogni Social fa più o meno leva sugli Influencer per costruire il suo business. Perché gran parte degli Influencer acquistano annunci pubblicitari a pagamento per mantenere alto il loro livello di notorietà pubblica.

Ci sono Social i cui Utenti rispondono meglio ai consigli degli Influencer e altri che non rispondono affatto. Instagram è in cima alla lista dei Social che tengono in molta considerazione l’opinione degli Influencer. Gli altri seguono.

Diventare Influencer

Come diventare Influencer in 11 semplici mosse

Branding
tempo stimato di lettura: 5 minuti

Quello dell’Influencer è un termine molto utilizzato. In molti casi anche a sproposito. A volerlo proprio definire, un Influencer è una persona che riesce a attrarre verso di sé l’interesse degli altri. E l’attrazione genera sempre consenso in coloro che seguono. Tutti vogliono diventare Influencer perché essere Influencer aumenta in maniera esponenziale la portata di ciò che si pubblica.

L’Influencer nel mio modo personale di vedere le cose, è chi riesce a trainare dietro sé consenso per ciò che dimostra di conoscere. E che gli altri, magari, non sanno. Oppure non sanno nella maniera in cui viene loro proposta.

La conoscenza è fondamentale per avere autorevolezza. E la conoscenza si acquisisce con il tempo e con un certo impegno.

La conoscenza è sempre basata sulle informazioni. Per riuscire a elaborare informazioni in maniera originale c’è bisogno di conoscenza. Indossare decine di abiti al giorno e fotografarsi sempre nelle pose corrette e con gli accessori giusti non è solo fortuna. Ci vuole conoscenza e gusto anche nel riuscire a scegliere dei semplici indumenti dentro un guardaroba.

Pensare di essere autorevoli perché si è letto un post su internet è folle. Oppure sperare di diventare Influencer perché “se ce l’ha fatta lui posso farcela anch’io”, è altrettanto folle. E risvegliarsi bruscamente dalla follia può essere traumatico.

Per diventare Influencer bisogna avere delle opinioni personali molto forti e originali. Senza alcuna originalità, scopiazzando a destra e a manca non si diventa nulla. Né nel breve né nel lungo termine.

Sponsorizzare un Influencer come un faro

Perché Sponsorizzare Un Influencer È Sempre Una Ottima Idea

Branding
tempo stimato di lettura: 2 minuti

Le Aziende hanno cominciato già da qualche tempo a integrare all’interno delle strategie di marketing l’opportunità di sponsorizzare un Influencer. L’interesse è sempre più crescente verso coloro che possiedono un elevato numero di seguaci. Chi ha già migliaia di follower riesce a garantire una diffusione di un messaggio a una audience molto estesa e mirata.

La sponsorizzazione di un Influencer può avvenire in molti modi e utilizzando diversi canali. Solitamente è il Blog l’ambiente naturale entro cui ricercare l’interazione con chi è molto seguito, ma non è l’unico. Le sponsorizzazioni via Social Media possono essere, per certi versi, anche più interessanti.

Prendiamo ad esempio Instagram. Per chi possiede decine di migliaia di follower, racimolare un numero elevato di like a post è molto semplice. E una simile visibilità risulta essere una ottima opportunità per qualsiasi Impresa. Sponsorizzare un Influencer produce una serie di effetti tutti degni di considerazione.