Perché il Social Networking è indispensabile

Perché il Social Networking è indispensabile per la tua Azienda

Innovazione
tempo stimato di lettura: 3 minuti
“Amazon

Perché il Social Networking è indispensabile per la tua Azienda
4.5 (90%) 6 votes

Se rimanere fuori dalla portata del mondo digitale oggi sembrerebbe essere un non senso per i singoli, lo è ancora di più per una Azienda. Se per i singoli la rivoluzione Social è in atto già da qualche tempo, per le Aziende le realtà sono più complesse. Le esperienze aziendali si limitano in molti casi a qualche sporadica sparata sui Social di info irrilevanti. Farsi promozione con l’inserimento di post pubblicitari sterili produce effetti molto insoddisfacenti. I messaggi fuori tema tolgono consistenza a qualsiasi promozione si voglia fare. Per essere in sintonia con i Social bisogna compiere dei passi cospicui verso l’organizzazione e la struttura proposta dai Social. Per le Aziende è necessario procedere alla trasformazione che conduce verso il concetto di Social Networking.

Per comunicare all’interno di un Social bisogna parlare la stessa lingua di coloro che lo utilizzano. Questo perché altrimenti ogni forma di comunicazione che non si serva dello stesso linguaggio verrà scartata.

Comunicare in maniera corretta sui Social è essenziale per ogni Azienda perché sui Social transitano migliaia di informazioni ogni secondo. E rimanere fuori della portata del flusso di informazioni vuol dire perdere un numero molto grande di possibilità di fare business.

Cosa sono i Social per i Singoli

L’adesione al mondo Social è ormai incondizionata e molto estesa. Adesione che da parte dei singoli individui avviene già da qualche tempo e ha prodotto una capillarità di connessioni globali e reti molto ampie. Il coinvolgimento personale nei Social Media ha raggiunto livelli molto diffusi e partecipati. Tutti prendono parte attivamente ai Social per avere la possibilità di poter comunicare con i propri amici e parenti. Oppure con persone che apprezzano ciò che viene pubblicato in ambiti diversi.

Scambi di informazioni, foto, video non possono ormai più prescindere dal medium del Social come intermediario privilegiato di comunicazione.

Entro questa situazione estremamente relazionata, le Aziende devono trovare una forma concreta di organizzazione. Così da inserirsi nel flusso delle informazioni scambiate. Organizzazione che dovrà ricalcare quella dei Social per poter essere compresa da chi “vive” sui Social!

Il Social Networking è l’unica forma di organizzazione capace di interagire in sintonia con i modelli in voga.

Ricalcare gli schemi organizzativi e di comunicazione già conosciuti sui Social è essenziale per proporre un modello partecipato e diffuso. Modello capace di garantire alle Aziende una corrispondenza con le abitudini dei Clienti.

La strada per le opportunità è molto lunga

La strada per le opportunità è molto lunga

Il Social Networking come opportunità essenziale per le Aziende.

Per le Aziende è ormai necessario adottare una forma di organizzazione interna che ricalchi la struttura dei Social. Questa forma di organizzazione stile Social (Social Networking) è necessaria e serve per due scopi essenziali.

Il primo scopo è dato dalla necessità di allinearsi alle modalità note di comunicazione degli Utenti. Proporre un modello partecipativo che gli Utenti riconoscono, semplifica di molto i loro processi di comunicazione. Comunicare con i Clienti è ormai essenziale per garantirsi un’aderenza con i loro gusti e desideri per proporre prodotti sempre aggiornati. Il Social Networking ha questo scopo. Cioè quello di produrre uno schema comunicativo altamente orientato verso i modelli partecipativi noti ai Clienti.

In secondo luogo, se gli Utenti riconoscono il modello organizzativo stile Social, sono più stimolati a partecipare. Perché già conoscono le regole del gioco. Ed è solo con la partecipazione dei Clienti che si può apportare innumerevoli benefici alla qualità della comunicazione extra-aziendale.

È tempo per le Aziende di trasformarsi da Imprese tradizionali in Aziende che facciano del Social Networking il loro modello di riferimento. Le Imprese organizzate secondo i modelli Social saranno le sole che riusciranno a coinvolgere in maniera globale i loro Clienti.

Ogni forma di comunicazione aziendale sarà una forma di partecipazione diretta.

Raggiungere i Clienti oggi e in futuro non significherà attendere che siano i Clienti a fare il primo passo. Bisognerà sempre più raggiungere e intercettare i Clienti all’interno degli ambiti entro cui interagiscono in maniera continuativa.

La comunicazione, che sarà sempre più efficace in qualsiasi ambiente e situazione, sarà quella che riuscirà a raggiungere i Clienti dove interagiscono. E a farlo in fretta. In maniera individuale e personale. E in tempo reale, inoltre. Pensare di vendere prodotti continuando a bombardare le coscienze delle persone addormentate su canali tradizionali è ormai fuori dal tempo.

Dipendenti al lavoro in un ufficio

Dipendenti al lavoro in un ufficio

Coinvolgere i dipendenti

I dipendenti sono una risorsa che va sfruttata per riuscire a allacciare quante più connessioni sia possibile. È tempo di innescare collegamenti che coinvolgano i dipendenti come singoli sia all’interno della rete aziendale che Social.

Perché raggiungere i Clienti è l’unica maniera di riuscire a ottenere un feedback immediato sulla bontà di ogni forma di comunicazione adottata. E quindi sulla strategia utilizzata per la promozione di prodotti o servizi.

Penso a una pratica che è già in uso all’estero e che sta prendendo piede anche in Italia presso i TG nazionali.

In molti servizi del TG accanto all’autore del servizio si comincia a vedere il relativo username twitter del giornalista. In questo modo non si ha l’impressione di trovarsi di fronte una persona poco più che anonima oppure non identificabile. Come si trattasse di un qualsiasi dipendente che realizza un servizio all’interno di una buia e segreta redazione.

La sensazione invece, in questi casi, è quella di avere davanti una persona in carne e ossa. Di più, l’operato di questa persona è pubblico, e la persona può essere contattata in maniera diretta.

Che so, per dissentire da ciò che ha espresso nel servizio, oppure per complimentarsi della professionalità. Fa lo stesso: l’importante è che l’interazione sia a portata di mano In ogni caso per ottenere un feedback diretto con la persona che non si cela più dietro una scrivania, ma che è visibile a tutto il mondo.

Il miglioramento che un simile atteggiamento può produrre in generale, se adottato, sarebbe epocale per i Clienti. Oltre che per la reputazione dell’Azienda.

Ogni dipendente rappresenta una parte essenziale di ogni Azienda e come tale deve essere una parte integrante della comunicazione aziendale. Il Social Networking pone le Aziende allo stesso livello dei Clienti.

– I tuoi dipendenti lavorano per te

I tuoi impiegati svolgono mansioni all’interno dell’azienda correlati con il loro ruolo e con le loro capacità. Un loro coinvolgimento pubblico non sarebbe altro che integrare ulteriormente la loro funzione di elemento di connessione aziendale. Ogni connessione in più che si instaura, non fa altro che migliorare la comunicazione e la reputazione dell’Azienda.

– Miglioramento significativo della Customer Experience

Con un’Azienda perfettamente integrata nel mondo Social ci sarebbero dei punti di riferimento precisi e netti per i clienti. E quindi la Customer Experience non potrebbe che trarne beneficio in maniera sostanziale.

– I dipendenti potrebbero avere profili aziendali affiancati a quelli privati (se proprio)

Una separazione delle funzioni per i profili non è del tutto necessaria, ma sarebbe alquanto auspicabile (specialmente per Social tecnici come Twitter). Questo consentirebbe di poter avere una gestione, diciamo di tipo aziendale di quanto prodotto in ambito social, separata dai profili personali privati.

– Il tempo dedicato ai Social non è tempo perso per l’azienda

Fino a qualche tempo fa i Social erano sinonimi di perdita di tempo e cazzeggio vario e inutile. Le Aziende si attrezzavano esplicitamente in qualsiasi modo per bloccare via firewall gli accessi non autorizzati ai Social.

Oggi i Social sono diventati una risorsa preziosa per la promozione e la valutazione dell’efficienza di un’Azienda. E quindi il coinvolgimento del “capitale umano sociale” appare essere l’unico elemento rilevante capace di migliorare significativamente ogni aspetto di comunicazione con i Clienti.

Considerazioni finali…

Il Social Networking è l’unica soluzione percorribile per riuscire a trovare un modello di Impresa facilmente riconoscibile dai Clienti.

Ogni secondo perso verso la realizzazione di una forma snella e efficiente di Social Networking è un secondo perso per tutta l’Azienda.

Migliorare le dinamiche aziendali è essenziale per riuscire a competere in un universo sempre più Sociale e in rapido movimento. Resistere alla trasformazione oltre che inutile diventerà ben presto deleterio.

[photo by Nicolas RaymondValeria Preislerklm Architekten]

Paolo Pagani

FAI SENTIRE LA TUA VOCE!

Cosa ne pensi di questo Articolo? Hai un tuo pensiero in merito? Condividi quanto è stato detto oppure la pensi diversamente?
Fai conoscere agli altri il tuo parere. Inserisci il tuo commento qui sotto!
“Iscriviti

Disclaimer

Alcuni dei link riportati in questa pagina sono link di affiliazione. Questo significa che se scegli di effettuare un acquisto, la tua scelta mi farà guadagnare una commissione. Questa commissione viene data senza alcun costo aggiuntivo per te, perché sono percentuali dedotte dal guadagno del commerciante, e quindi a totale carico del venditore. E' importante comprendere che i prodotti riportati sono prodotti che io ho utilizzato e continuo a utilizzare. Se li consiglio non è solo per avere commissioni, ma perché rappresentano la solida base delle mie conoscenze e/o esperienze. In ogni caso sei pregato di non spendere soldi se ritieni di non avere bisogno dei prodotti segnalati. Oppure se non ritieni che i prodotti indicati ti possano essere d'aiuto nel raggiungere i tuoi obiettivi, di vita oppure professionali.
Aspetta! Non Correre! C'è altro da leggere!

Rispondi