Come indicizzare un video su YouTube

Come indicizzare un video su YouTube

Social Media
tempo stimato di lettura: 4 minuti
“Amazon

Come indicizzare un video su YouTube
4.5 (90%) 2 votes

YouTube è una delle poche piattaforme in cui è possibile guadagnare molto. Sia in popolarità, che è sempre la chiave giusta, ma soprattutto in ricavi. Non è un mistero che i video pubblicati su altre piattaforme eccetto YouTube sono praticamente a resa zero. È per questo che indicizzare un video su YouTube è una priorità per tutti: singoli o Aziende.

Certo i video pubblicati su Facebook possono far crescere la tua popolarità. Anche di molto. Ma i video pubblicati su Facebook non producono alcun risultato in termini economici. Non c’è possibilità di poter inserire la pubblicità sui video e guadagnare con le visualizzazioni.

Certo, per arrivare a ottenere riscontri economici su Youtube bisogna arrivare a fare grandi numeri. E per fare grandi numeri non basta solo pensare ai video. I video sono senz’altro importanti: è difficile dire quali siano gli inneschi che spingono su dei video rispetto a a altri. Ma è certo che è comunque possibile rivolgere delle attenzioni particolari per fare in modo di riuscire a ottimizzare al meglio i video che si caricano.

1. Ottimizza sempre titolo, descrizione e tag per indicizzare un video su YouTube

Tutti sono portati a pensare che i video parlino da sé. Giusto no? Se non sono i video che parlano da sé, quale altro mezzo potrebbe farlo? In realtà è l’esatto opposto.

Per indicizzare un video su YouTube c’è bisogno di prestare attenzione soprattutto a quello che si scrive.

Il web si compone di parole. Le parole possono essere cercate, trovate e ottimizzate. E non è possibile trovare parole scritte dentro i video.

I motori di ricerca davanti ad un video rilevano le parole chiave e classificano i video in base alle parole che trovano intorno. Se i motori non trovano parole chiave sufficienti a determinare di cosa tratti il video, il video non avrà nessuna indicizzazione.

Per questo motivo bisogna sempre pensare come prima cosa a ottimizzare al meglio i video. E per arrivare a ottimizzare un video bisogna prestare molta attenzione al titolo, alla descrizione e ai tag.

Questi tre elementi costituiscono l’ossatura di riferimento intorno a cui costruire l’indicizzazione del video. Senza un titolo significativo, una descrizione eccellente e dei tag calzati a tema, i video caricati non forniranno alcun riferimento ai motori che indicizzeranno i video.

Titoli di giornali

Titoli di giornali

2. Inserisci una descrizione lunga e dettagliata per ogni video

Le descrizioni dei video sono molto importanti. I titoli e i tag comunque hanno una loro necessità di concisione e precisione per definizione. La descrizione, invece, è l’elemento capace di dare un significativo valore in più all’indicizzazione del video.

Le descrizioni non servono solo a dare informazioni sul video. Le descrizioni servono soprattutto per fornire ai motori tutte quelle informazioni necessarie a rendere il tuo video indicizzabile. E quindi visibile.

Le descrizioni devono includere tutte le keyword necessarie a descrivere ciò che il video non può esprimere altrimenti. Le parole chiave all’interno della descrizione di un video sono altrettanto importanti di quanto lo sono per qualsiasi altro post. In qualsiasi ambiente ti trovi a inserire qualcosa che può essere oggetto di indicizzazione, non dimenticarti mai delle keyword.

Per indicizzare un video su YouTube è necessario costruire una descrizione precisa ed esaustiva. Se tralasci argomenti oppure hai una descrizione troppo ridotta la tua visibilità sarà molto scarsa.

Aggiungere un video a una playlist

Aggiungere un video a una playlist

3. Crea sempre delle playlist a tema per i tuoi video

Quello delle playlist è un altro sistema che può incrementare in maniera significativa la tua visibilità su YouTube. Se inserisci il tuo video all’interno di playlist a tema, avrai la possibilità di essere inserito in altre playlist che ‘presentano il tuo stesso tema.

Con le playlist sei certamente più visibile quando qualcuno farà delle ricerche a tema e hai quindi più probabilità di essere trovato.

Un ulteriore vantaggio delle playlist è che se un Utente guarda un video, alla fine della visione partirà in automatico il video successivo nella playlist. Questo produce ovviamente produce traffico sui video e fa alzare le visualizzazioni dei video inclusi nelle playlist.

Ovviamente le playlist non vanno create a caso, ma ci deve essere sempre una corrispondenza diretta con il tema principale e le keyword.

4. Non tralasciare mai tutti gli strumenti avanzati che hai a disposizione

YouTube contiene altri strumenti avanzati oltre quelli immediatamente visibili nella schermata di video editing dentro Creator Studio. Strumenti che forniscono ulteriore solidità quando si tratta di indicizzare un video su YouTube.

YouTube Creator Studio

YouTube Creator Studio

Per accedere a Creator Studio fai clic sulla tua icona e poi sulla casella “Creator Studio” posta nel menù a discesa.

YouTube annotazioni

YouTube annotazioni e schermata finale

Facendo clic sul triangolo posto accanto “Modifica” dentro ogni singolo video, si può accedere a tutta una serie di ulteriori elementi di editing.

– Informazioni e impostazioni

“Informazioni e impostazioni” contiene tutte le info da inserire descritte fino ad ora.

– Schermata finale e annotazioni

La voce “schermata finale e annotazioni” è ugualmente fondamentale quando vuoi indicizzare un video su YouTube nella maniera corretta. Non tralasciare mai di inserire informazioni specialmente sulla schermata finale. Perché è la schermata finale che ti consente di poter linkare automaticamente altri video, canali o siti esterni.

(Per i siti esterni la procedura è un po’ più complessa perché va associato nella Search Console).

– Sottotitoli

Quella dei sottotitoli è una sezione anch’essa molto importante. Se hai una trascrizione del tuo video inseriscila pure perché contribuirà in maniera sostanziale a fornire del valore aggiunto al tuo video.

Ogni informazione aggiunta al video non fa altro che incrementare le possibilità di interessare gli Utenti e di essere indicizzati.

Non tralasciare le sezioni che ti ho indicato perché rinunceresti in questo modo a opportunità concrete per indicizzare un video su YouTube.

5. Inserisci tutti i link esterni verso i Social media che utilizzi

La descrizione oltre che contenere tutte le informazioni relative a keyword e ottimizzazione deve contenere riferimenti Social.

Inserisci sempre tutti i link che rimandano alla tua presenza sul web e soprattutto verso i Social media su cui sei presente.

Blog personale, Facebook, Twitter, Instagram, LinkedIn: tutto fa brodo per stabilire connessioni. Perché in rete le connessioni sono quelle che contano.

Tutto il sistema di classificazione del web è basato sul page-rank cioè sulla capacità di riuscire a creare connessioni. E se hai una tua presenza sul web già consolidata oppure se intendi costruirtene una, i link servono sempre. Soprattutto i link che rimandano sui Social servono inoltre per essere raggiungibile anche altrove.

Su YouTube pubblichi video, ma magari sugli altri Social sei ugualmente presente. Inserendo i link dentro ogni tua descrizione, aumenterai le possibilità di poter essere seguito altrove. Quante volte hai cercato un video e hai rimpianto che non ci fosse alcun collegamento con altri media perché non curato oppure tralasciato?

Ogni tuo riferimento che possiedi è prezioso per riuscire a espandere la tua audience. E YouTube, come tutti gli altri tuoi spazi in rete, non fa eccezione. Indicizzare un video su YouTube significa sempre connetterlo con tutto il mondo che hai creato in rete.

YouTube condividi

Strumenti di condivisione di YouTube

6. Incorpora e condividi il video ovunque ti sia possibile

YouTube non è come Facebook oppure Twitter in cui sei visibile dentro una timeline ben definita mostrata ai tuoi amici. Oppure puoi amplificare la portata di ciò che pubblichi ad esempio attraverso i gruppi di Facebook.

La timeline di YouTube tende a privilegiare i video del momento oppure gli argomenti che ti interessano. E se non hai molta eco i tuoi video saranno pressoché invisibili a molti. Eccetto forse solo a coloro che sono iscritti al tuo canale. Ma per avere iscritti al canale bisogna sudare molto. Specialmente all’inizio.

Se non hai, o non hai ancora, una visibilità estesa, fa sì che sia necessario che sia tu a condividere i tuoi video ovunque ti fosse possibile. Condividi sempre i tuoi video nei Social in cui sei presente. E non solo una volta, ma più di una volta. Cerca di trovare il tuo pubblico in ogni ambito in cui ti sia possibile.

Questo tipo atteggiamento produce inoltre una rete di link creati sul web attraverso cui è possibile incrementare il rank dei tuoi video.

In conclusione…

Caricare video su YouTube corrisponde, sotto molti punti di vista, a creare un piccolo ecosistema.

Intorno a questo centro di gravità va poi costruito tutto l’impalcato di relazioni entro cui il video deve essere inserito.

Tralasciare qualcuno dei punti indicati vuol dire diminuire in maniera significativa le possibilità di successo del video.

[photos by CineticsSalim Fadhley]


Paolo Pagani

FAI SENTIRE LA TUA VOCE!

Cosa ne pensi di questo Articolo? Hai un tuo pensiero in merito? Condividi quanto è stato detto oppure la pensi diversamente?
Fai conoscere agli altri il tuo parere. Inserisci il tuo commento qui sotto!
“Iscriviti

Disclaimer

Alcuni dei link riportati in questa pagina sono link di affiliazione. Questo significa che se scegli di effettuare un acquisto, la tua scelta mi farà guadagnare una commissione. Questa commissione viene data senza alcun costo aggiuntivo per te, perché sono percentuali dedotte dal guadagno del commerciante, e quindi a totale carico del venditore. E' importante comprendere che i prodotti riportati sono prodotti che io ho utilizzato e continuo a utilizzare. Se li consiglio non è solo per avere commissioni, ma perché rappresentano la solida base delle mie conoscenze e/o esperienze. In ogni caso sei pregato di non spendere soldi se ritieni di non avere bisogno dei prodotti segnalati. Oppure se non ritieni che i prodotti indicati ti possano essere d'aiuto nel raggiungere i tuoi obiettivi, di vita oppure professionali.
Aspetta! Non Correre! C'è altro da leggere!

Rispondi