Come utilizzare Instagram per il business

Come utilizzare Instagram per il business

Business
tempo stimato di lettura: 5 minuti

Instagram è uno dei pochi social che possiede numeri davvero impressionanti. 400 milioni di Utenti attivi per giorno. Il 20% degli Utenti complessivi di internet utilizzano Instagram. Sono dati che collocano Instagram nelle posizioni più alte della lista di siti appetibili per chi vuole fare business. Forse più di qualsiasi altro Social, utilizzare Instagram per il business appare un ottimo bacino presso cui attingere potenziali Clienti.

Entrare a far parte della comunità di Instagram è abbastanza semplice. Basta aprire un account.

Molto più complesso invece, è riuscire a trovare seguito all’interno del Social. Instagram è una comunità molto selettiva. Emergere è difficile, ma una volta che si è riusciti a acquisire un certo credito, il mantenimento ai vertici richiede cura e dedizione.

Instagram è di certo il Social più selettivo che c’è. Per trovare seguito c’è bisogno di qualità e passione in quello che si pubblica. Se si mette una foto ogni tanto, giusto per vedere come va, non si ottengono risultati importanti.

Altri Social sono meno selettivi e decisamente più “abbordabili”.

Incrementare il traffico Clienti

Come incrementare il traffico Clienti verso il tuo negozio

Business
tempo stimato di lettura: 5 minuti

Gestire un negozio fisico sta diventando una delle operazioni più difficili da poter portare avanti. Il commercio al dettaglio comincia a declinare in ogni sua forma. In massima parte a causa della crisi che da momentanea si è trasformata in strutturale in pochi anni. Mantenere, gestire e/o incrementare il traffico Clienti verso i negozi locali è una sfida da vincere ogni giorno.

Riuscire a reggere il peso di un mercato in continua espansione e che trova altre forme di riferimento anche e soprattutto online, è un’operazione molto complessa.
Bisogna cercare sempre nuove forme di comunicazione e promozione con i Clienti abituali. Portare gente dentro i negozi non è più una operazione automatica. In passato molti negozi potevano usufruire di una clientela più o meno fedele che riusciva a garantire introiti costanti e certi nel tempo.

Oggi tutto il mercato si è frantumato in una infinità di rivoli che raggiungono i Clienti in molti modi e utilizzando i mezzi più svariati. Riuscire a mantenere una clientela capace di generare certezze nelle entrate comincia a diventare più che una chimera per molti.

Se una Campagna Pubblicitaria non funziona: come sistemarla

Business
tempo stimato di lettura: 2 minuti

Quando si cominciano campagne pubblicitarie, le incognite sono molte. Cominciare una campagna pubblicitaria non vuol dire che la campagna riesca fornire risultati buoni e immediati da subito. Quando una campagna pubblicitaria non funziona, nonostante l’impegno profuso e le risorse messe in gioco, bisogna capirne il perché. Ancora prima di pensare a come rimodulare le risorse. Capire il perché una campagna pubblicitaria non funziona è essenziale per riuscire a apportare quelle modifiche necessarie per non disperdere risorse invano.

Se non riesci a ottenere risultati da campagne iniziate con entusiasmo e passione, il primo istinto è sempre quello di mollare tutto. È una delle opzioni, certo. Ma prima di abbandonare tutto è bene cercare di capire i motivi per i quali qualcosa non ha funzionato. Nella maniera in cui avrebbe dovuto.

Capire i motivi di una debacle, serve per non ripetere gli stessi errori in futuro. Ma anche per cercare di porre rimedio in maniera immediata e efficace.

Costruire la fiducia dei Consumatori

6 tattiche di Marketing per costruire la fiducia dei Consumatori

Business
tempo stimato di lettura: 2 minuti

È noto che le tattiche di marketing oggi vanno costruite sulla fiducia dei Consumatori. Non si tratta più di vendere un prodotto. Oggi si tratta, più che mai, di convincere i Clienti della bontà di un prodotto sulla base della qualità.

Ciò che si vende oggi è sempre più ciò che si è riusciti a realizzare avendo in mente le esigenze dei Clienti. Il processo che coinvolge la vendita è diventato sempre più complesso.

Per vendere sono richieste competenze specifiche che riescano a valorizzare il prodotto al meglio. Oltre le competenze bisogna inoltre trovare i giusti canali, Social in massima parte, per riuscire a proporre il prodotto all’attenzione di tutti.

Le tattiche di Marketing che funzionano oggi non sono più quelle che funzionavano in passato. Tutto il processo che conduce alla vendita è stato stravolto.

Non è più redditizio utilizzare vecchie forme di diffusione che non funzionano più bene come accadeva in passato. Il mondo contemporaneo guarda al web come un sistema capace di fornire gli stimoli giusti per catalizzare l’attenzione di molti.

Di cosa si occupa il marketing?

Ma davvero oggi, di cosa si occupa il Marketing?

Business
tempo stimato di lettura: 4 minuti

Parlare di Marketing oggi assume implicazioni sempre differenti rispetto a quanto accadeva in passato. Il marketing ha subito negli ultimi anni dei cambiamenti epocali. Cambiamenti in massima parte dovuti alla trasformazione che si è verificata nelle abitudini dei consumatori. Quindi, in questa epoca di grandi cambiamenti, di cosa si occupa il Marketing, oggi?

Il Marketing, in generale, si occupa di trovare una soluzione corrispondente ai bisogni delle persone. Di bisogni e di persone si parla, quindi. Si deve sempre tenere a mente che, quando si parla di Marketing, si tratta di soddisfare in massima parte dei bisogni. Ma “come” questa soddisfazione deve avvenire e soprattutto “quando”?

E volendo spostare il punto di focus aldilà dei bisogni, a cosa ci si potrebbe rivolgere? Ai desideri? È lecito portare avanti campagne che facciano della soddisfazione dei desideri il loro tratto distintivo?

Procedo con ordine.