Incrementare il traffico Clienti

Come incrementare il traffico Clienti verso il tuo negozio

Business
tempo stimato di lettura: 6 minuti

Gestire un negozio fisico sta diventando una delle operazioni più difficili da poter portare avanti. Il commercio al dettaglio comincia a declinare in ogni sua forma. In massima parte a causa della crisi che da momentanea si è trasformata in strutturale in pochi anni. Mantenere, gestire e/o incrementare il traffico Clienti verso i negozi locali è una sfida da vincere ogni giorno.

Riuscire a reggere il peso di un mercato in continua espansione e che trova altre forme di riferimento anche e soprattutto online, è un’operazione molto complessa.
Bisogna cercare sempre nuove forme di comunicazione e promozione con i Clienti abituali. Portare gente dentro i negozi non è più una operazione automatica. In passato molti negozi potevano usufruire di una clientela più o meno fedele che riusciva a garantire introiti costanti e certi nel tempo.

Oggi tutto il mercato si è frantumato in una infinità di rivoli che raggiungono i Clienti in molti modi e utilizzando i mezzi più svariati. Riuscire a mantenere una clientela capace di generare certezze nelle entrate comincia a diventare più che una chimera per molti.

Le modalità di acquisto sono cambiate

Le modalità di acquisto sono cambiate, il Marketing no!

Content Marketing
tempo stimato di lettura: 3 minuti

Negli ultimi 5/10 anni abbiamo assistito a cambiamenti epocali nelle modalità di acquisto da parte dei consumatori. Cambiamenti accaduti, in una buona misura, con la complicità della crisi, ma in massima parte dovuti a una evoluzione rapida e naturale della maniera di fare acquisti. È indubbio il fatto che oggi gli acquirenti ricorrano a qualsiasi canale per riuscire a ottenere i beni di cui hanno bisogno alla migliore condizione possibile.

Il problema che si pone, alla luce di questi cambiamenti, a quanti operano sul mercato è quello di intercettare questa tipologia di utenti. La quantità di chi utilizza nuove metodologie di acquisto diventa, ogni giorno, sempre più rilevante. Sia in termini numerici che qualitativi. A breve la modalità di acquisto online riuscirà a soppiantare ogni altra modalità di acquisto dei beni.

Può il marketing continuare a utilizzare gli stessi mezzi che si usavano 10/20 anni fa per soddisfare le esigenze di un mercato sempre in continua evoluzione e rinnovamento? Non può e non deve!

Il mercato sta cambiando i suoi connotati in un tempo così breve e in maniera molto rapida che rimanere al passo con i tempi è diventato un imperativo impellente.

Se una Campagna Pubblicitaria non funziona: come sistemarla

Business
tempo stimato di lettura: 3 minuti

Quando si cominciano campagne pubblicitarie, le incognite sono molte. Cominciare una campagna pubblicitaria non vuol dire che la campagna riesca fornire risultati buoni e immediati da subito. Quando una campagna pubblicitaria non funziona, nonostante l’impegno profuso e le risorse messe in gioco, bisogna capirne il perché. Ancora prima di pensare a come rimodulare le risorse. Capire il perché una campagna pubblicitaria non funziona è essenziale per riuscire a apportare quelle modifiche necessarie per non disperdere risorse invano.

Se non riesci a ottenere risultati da campagne iniziate con entusiasmo e passione, il primo istinto è sempre quello di mollare tutto. È una delle opzioni, certo. Ma prima di abbandonare tutto è bene cercare di capire i motivi per i quali qualcosa non ha funzionato. Nella maniera in cui avrebbe dovuto.

Capire i motivi di una debacle, serve per non ripetere gli stessi errori in futuro. Ma anche per cercare di porre rimedio in maniera immediata e efficace.